ATTENZIONE! sito autogestito. L'attività svolta viene espletata in piena libertà e a titolo personale non in connessione con le attività di rappresentanza. Materiale reperito tramite motori di ricerca, catalogato e a disposizione dell'utenza gratuitamente

Contatti

marcovotano@hotmail.it

 

IN EVIDENZA

IL MILITARE E LA LIMITAZIONE DELLA LIBERA USCITA PER SANZIONE DISCIPLINARE DI CORPO



LA CONSEGNA E LA CONSEGNA DI RIGORE

Il controllo del personale colpito da sanzione disciplinare


La disciplina militare è l'insieme di regole e di prescrizioni che sono stabilite per l'organizzazione e il funzionamento dell'ordinamento militare nel suo complesso, e il naturale destinatario delle regole della disciplina militare è colui al quale viene attribuito il tipico status di militare.

Il complesso di norme che costituisce la disciplina militare è stata sostanzialmente formalizzata nella legge di principio e nel vigente Regolamento di Disciplina Militare, rispettivamente: Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66 (Codice dell'ordinamento militare) e D.P.R. 15 marzo 2010, n. 90 (Testo unico delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare);

 

Nella fattispecie, la sanzione disciplinare della consegna di rigore, trova la sua applicazione normativa di riferimento nei sopra enunciati riferimenti, ed in particolare, per quanto concerne il controllo dell'esecuzione della sanzione questo e' affidato ai sensi dell’art. 1362 (ex art. 65 del R.D.M) al comma 6 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66 da superiori o pari grado del punito ed e' esercitato secondo le disposizioni di ciascuna Forza armata o Corpo armato

 

Le disposizioni di riferimento, dal già citato art. 1362, nell’ambito della forza armata dell’Esercito Italiano ad esempio, si identificano nella Pubblicazione 2938 (norme per la vita ed il servizio interno e di caserma).

Prendendo dunque in riferimento la citata Pubblicazione 2938, l’articolo 38, in materia di vigilanza ai puniti, esplicita inequivocabilmente che il controllo può essere esercitato per il solo personale con obbligo di accasermamento e accasermato punito con consegna di rigore. Non di meno a ciò, l’art. 27 della stessa, identifica chiaramente i destinatari della limitazione alla libera uscita in caso di irrogazione di consegna “semplice”.

 

La dottrina maggioritaria, colloca le sanzioni disciplinari ad una delle tante modalità di svolgimento del servizio militare per le quali l'autorità militare ha ampie facoltà discrezionali, sottolineate dalla disciplina giuridica dello stesso ordine. Quanto detto, al fine di superare le varie perplessità (ancora oggi presenti) sulla costituzionalità di tale limite alla libertà personale e dell’autodeterminazione dell’individuo;

 

SI EVINCE DUNQUE CHE:

La sanzione della consegna cosiddetta “semplice” e non di rigore, preclude la possibilità di usufruire della libera uscita, chiarendo ulteriormente, che tale limitazione si possa applicare per il solo personale di cui all’articolo 741 comma 1 del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 90 “personale non in SPE”.

DEL RESTO CON LA NOSTRA COSTITUZIONE E’ CHIARA!

Art. 13.

La libertà personale è inviolabile.
Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell'autorità giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge.

In casi eccezionali di necessità ed urgenza, indicati tassativamente dalla legge, l'autorità di pubblica sicurezza può adottare provvedimenti provvisori, che devono essere comunicati entro quarantotto ore all'autorità giudiziaria e, se questa non li convalida nelle successive quarantotto ore, si intendono revocati e restano privi di ogni effetto.

È punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà.

 


clicca quì per prelevare stralcio delle norme in riferimento



Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© militesente.it Propietà esclusiva Dr. Marco Votano per opere d'intelletto tutti i diritti riservati