ATTENZIONE! sito autogestito. L'attività svolta viene espletata in piena libertà e a titolo personale non in connessione con le attività di rappresentanza. Materiale reperito tramite motori di ricerca, catalogato e a disposizione dell'utenza gratuitamente

Contatti

marcovotano@hotmail.it

 

IN EVIDENZA

RIORDINO DELLE CARRIERE

 

                                                                                                                                                                                                       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PREMESSA:

 

Dalla presentazione della bozza sul riordino delle carriere in data 26 ottobre 2016 operata dallo Stato Maggiore della Difesa nei riguardi del Co.Ce.R. era emerso un forte disappunto da parte dei rappresentanti della Categoria D sfociata nella decisione di abbandonare l’aula e riunirsi in modalità “Commissione di Categoria” per vagliare le eventuali azioni da intraprendere atte a sensibilizzare l’amministrazione procedente in merito alla giudicata “disattenzione” nei confronti del personale rappresentato.

A seguito del predetto confronto scaturiva un duro comunicato, firmato all’unanimità dai sopra citati Delegati di Esercito, Marina ed Aereonautica ripreso dagli organi di stampa nazionali ove si segnalava l’assoluta contrarietà ad un Riordino che non risolveva le ataviche problematiche sofferte.

Nelle successive giornate tale palesata insoddisfazione “che veniva puntualmente condivisa e dunque esplicitata ognuno per la di sua parte, da un elevatissimo numero di cittadini in divisa”,  presentavavo un elaborato, quale risultanza delle istanze della base a n. 180 Delegati Co.Ba.R. in tutto il territorio Nazionale.

Ciò nonostante, l’elaborato NON veniva recepito in sede di riunione di Commissione di Categoria, in quanto, una parte dei rappresentanti della Categoria D, contrariamente a quanto operato dalle categorie B e C preferiva non presentare un documento programmatico ove riportare analiticamente i punti di interesse e le precise richieste ma intendeva limitarsi a predisporre un documento “politico”.

A tale decisione ne conseguiva acceso confronto dal quale scaturivano comunque un comunicato stampa ed un documento di Categoria votati all’unanimità nel quale venivano elencati n.6 punti giudicati pregiudiziali e dunque “irrinunciabili”, lasciando comunque all’azione personale eventuali altre linee propositive.

In tale contesto  ho depositato a mia firma ed a firma del Delegato Co.Ce.R. dell'Aereonautica Di Pietra Francesco sia nelle sedi “amministrative” che in quelle “politiche”, l’ormai noto elaborato il quale conteneva una disamina generale del provvedimento e n. 28 punti programmatici, redatto e votato all'interno dei gruppi regionali  di militesente quali proposte di modifica/integrazione al progetto di riordino e che tenesse conto delle giuste aspettative del personale rappresentato. Si è ritenuto utile comunque continuare a partecipare la Commissione di Categoria anche nelle settimane successive, consci del fatto che una posizione unitaria andava ricercata fino in fondo ma non a qualunque costo.

Dei sopra richiamati 28 punti presentati con apposito elaborato vi è stato un riscontro finale, a promulgazione del Decreto sul riordino delle carriere, di 25 su 28.

Restando dunque alcuni punti non accettati dall'Amministrazione decido di predisporre appositi emendamenti da sottoporre alle Commissioni Difesa di Camera e Senato in occasione dell'audizione sul riordino, anche questa volta gli unici Delegati Co.Ce.R. che firmarono le sotto esplicitatate richieste emendative furono 2 (Francesco Di Pietra e Marco Votano). L'unico emendamento riscontrato fù quello dell'art. 774 "frequentatori di corso che ora mantengono il gradi rivestito).

 Personalmente sono convinto che se vi fosse stata maggiore coesione ed un pizzico di "coraggio in più" avremmo potito portare a compimento non solo i 25 punti presentati nell'elaborato redatto coi Delegati Co.Ba.R. ma ulteriori opportunità concorsuali e di tutela per i colleghi rappresentati!

Auspico dunque, a che i punti riportati nelle proposte emendative non chè i 3 punti insoluti di cui elaborato, possano essere rappresentati e possibilmente ampliati, in occasione dei decreti correttivi di cui al riordino e i decreti discendenti riferiti alle linee guida del libro bianco della difesa.

Per tali circostanza,  personalmente non posso che ritenermi parzialmente soddisfatto da questo Riordino, a voi i giudizi dopo aver consultato i sotto linkati documenti.

 

Marco Votano

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© militesente.it Propietà esclusiva Dr. Marco Votano per opere d'intelletto tutti i diritti riservati