ATTENZIONE! sito autogestito. L'attività svolta viene espletata in piena libertà e a titolo personale non in connessione con le attività di rappresentanza. Materiale reperito tramite motori di ricerca, catalogato e a disposizione dell'utenza gratuitamente

Contatti

marcovotano@hotmail.it

 

IN EVIDENZA

UN ATTO DOVUTO

Amici ed amiche,
Qualche giorno fa ho assistito ad un  dibattito    all’interno di un gruppo dove è emersa l’esigenza di conoscere l’operato dei Delegati che rappresentano il personale.

Il deficit di comunicazione ha portato qualche collega e qualche non più collega ad accomunare tutti i Delegati facendone per così dire di tutta l’erba un fascio e lamentando il fatto che nessun Delegato stia operando al fine di rappresentare e/o di risolvere le problematiche e le istanze del personale.

 

Tralasciando considerazioni, polemiche, infondatezze, fatti mai verificati o presunte rivendicazioni,  queste hanno indotto il sottoscritto ad informare tutti coloro che ne abbiano interesse sull’attività personalmente svolta, in modo tale che questo possaessere posto al giudizio di chi mi ha dato fiducia conferendomi il mandato di

rappresentante fino al massimo livello previsto nel nostro Paese e con la massima fiducia espressa essendo risultato il primo degli eletti in ambito COBAR COIR e COCER.

 

Tale fiducia riservatami, della quale ringrazio tutti, ha fatto sì che improntassi il mio lavoro e le mie azioni nella consapevolezza che occorresse concentrarsi su strategie che portassero a concreti risultati, tralasciando “consapevolmente” il fattore comunicazione.

 

Ribadisco consapevolmente cari colleghi e colleghe, poiché dopo un primo periodo passato a Roma mi sono reso conto ben presto che a taluni colleghi dello stesso COCER infastidiva non poco che io potessi comunicare al personale tramite gli strumenti che ritenevo e che ritengo utilissimi alla diffusione della conoscenza l’operato svolto. Questo, suppongo, in virtù del fatto che i colleghi rappresentati si sarebbero potuti domandare il perché
una parte dei Delegati operasse a pieno regime ed altri non producessero nulla o quasi in tre anni di mandato o peggio votassero “sistematicamente” contro ogni proposta o quasi,  portata in Consiglio.

 

Questo mio atteggiamento, “di non  pubblicare i lavori svolti” adottato fino a ieri, era nella speranza di non dare adito ad accuse strumentali di protagonismo per giustificare l’immobilismo di taluni, ed è stata ponderata al fine di ottenere il miglior risultato possibile, non chè diretto a far capire che questi risultati li si doveva ottenere come squadra, insieme.  Questo purtroppo non ha cambiato di una virgola il comportamento di alcuni colleghi del COCER, i quali hanno continuato a bocciare anche le più meritevoli delle mozioni, probabilmente perchè non ritenute tali.

A questo immobilismo del COCER, naturalmente e come è giusto che sia, ne è seguita una fortissima polemica in molti gruppi tematici, ed io personalmente, visto che in questi anni mi sono discostato con
opere fatti e atteggiamenti, a questi comportamenti, non posso e non voglio essere accomunato o peggio accostato a talune realtà, tanto più che non solo ho dato seguito e portato a compimento TUTTO ciò che ho premesso in sede di campagna elettorale ed elezioni, ma perché non soffermatomi a questo ho continuato nell’azione di rappresentanza affrontando nuove problematiche provenienti da istanze della mia base e prodotto studi poi presentati alle massime Autorità militari e politiche del paese al fine di migliorare le condizioni
morali e materiali del personale rappresentato.

 

Il comportamento e la “tiepidità” del COCER su alcune problematiche portate in Consiglio non ha certo modificato il mio atteggiamento nei confronti del personale e delle responsabilità che avverto nei loro confronti, ho dunque cambiato sede di confronto riuscendo ad
ottenere, grazie all'aiuto di altri colleghi ulteriori risultati che credo potrete
apprezzare nel corso delle successive pubblicazioni.

 

Da quest’oggi dunque si cambia registro, da oggi e nei giorni successivi pubblicherò con il cortese aiuto degli amministratori dei gruppi, tutto ciò ho svolto e che è avvenuto al COCER dal 2012 ad oggi.

Farò chiaro riferimento a fatti e situazioni che mi hanno visto testimone o promotore,
pubblicando lettere e documenti a riprova di quanto via via riporterò, nella speranza che questo possa servire da stimolo sia per voi che evrete la possibilità di farvi un’opinione sui temi che riguardano la Categoria, sia pure sui nostri delegati COCER in modo tale che comprendano ove non lo avessero ancora fatto che l’attività di un rappresentante nazionale oltre ad essere un onore è anche un onere, l’onere è quello a mio avviso di dover rendere conto ad una intera categoria che in noi vede comunque coloro che ricoprendo tale incarico hanno la possibilità di portare le loro istanze collettive oltre che ai vertici di FF.AA. anche innanzi ai Ministri competenti al Legislatore ed al Governo.

 

Chiedo agli amministratori che sono sicuro accoglieranno questo invito, di non oscurare od eliminare né i post ne gli articoli, in quanto questi non rivestiranno carattere di riservatezza o segreto, ma più semplicemente saranno d’ausilio ai colleghi di ogni categoria, per farsi un’opinione sull’incisività dello strumento della rappresentanza, sulle posizioni assunte dalle diverse anime del COCER in riferimento alle problematiche trattate o volutamente non trattate dai rappresentanti del personale.

 

Chiedo inoltre che, se non presenti nel gruppo, essi invitino alla partecipazione tutti i delegati COCER, al fine di dare la possibilità a tutti di confutare quanto da me scritto e farlo nell’immediato, e dinnanzi ai colleghi, in modo da fare emergere ogni posizione sugli argomenti via via dibattuti. Credo a tal fine che un COCER TRASPARENTE faccia più bene a tutti.

 

Sarà mia personale cura inviare periodica e-mail con il contenuto di questa comunicazione a tutti i Delegati del COCER INTERFORZE in modo che ognuno possa seguire la pagina di militesente o dei gruppi e fare richiesta di accesso per intervenire o di rettifica se motivata.

 

Ad ogni modo, per una più semplice consultazione delle schede e per mantenere un archivio sempre consultabile LINKERO’ di volta in volta gli articoli, rimandandoli alla pagina fb. di militesente ed al sito della stessa per chi volesse effettuare il download dei documenti.

 

La raccomandazione che faccio a tutti i lettori è quella di comprendere lo spirito di queste comunicazioni, che non hanno certamente scopo propagandistico o accusatorio, ma come da voi stessi sollecitato, lo scopo di legittima informazione sull’operato e sui risultati conseguiti a seguito della fiducia accordata.

 

La pagina di riferimento per l'eventuale apertura di un dibattito sui temi sarà quella Facebook di MILITESENTE


Buona lettura
Dr. Marco Votano


Questa comunicazione e quelle presenti nel sito sono da intendersi  a titolo personale ai sensi dell’art. 21 della Costituzione,  non attinenti con la qualità di  rappresentante militare ma a solo scopo informativo.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© militesente.it Propietà esclusiva Dr. Marco Votano per opere d'intelletto tutti i diritti riservati